Sopralluogo al cantiere Tav di Afragola, il Sindaco Tuccillo: «Da oggi Napoli non deve essere più solo Bagnoli»

Afragola con la Stazione e l’area circostante si candida ad un ruolo di primo piano per il rilancio della nuova grande Napoli. Apertura anticipata a maggio

di Domenico Vergara – «La Stazione di Zaha Hadid, la cui apertura è addirittura anticipata a maggio, è una realtà. Adesso bisogna affrontare con la massima rapidità le questioni relative al contesto». Così, il Sindaco, On. Domenico Tuccillo, ha commentato la notizia, ricevuta durante un sopralluogo al cantiere dell’Alta Velocità, dell’anticipo nei tempi di consegna dell’opera, prevista inizialmente a giugno 2017. «Devono essere predisposti ora in tempi brevi tutte le linee di collegamento su gomma, per questo – ha sottolineato il Sindaco Tuccillo – ho chiesto e ottenuto dal Presidente della Commissione regionale Trasporti, Luca Cascone, un tavolo di confronto per la settimana prossima con gli attori interessati. Per quel che riguarda poi l’area intorno alla Stazione si tratta di un’opportunità di sviluppo unica per tutta l’area a nord di Napoli. A questo proposito ho chiesto nelle scorse settimane al Presidente De Luca un incontro per valutare le opzioni possibili su cui lavorare d’intesa tra Comune e Regione. Anche l’impegno del Governo e dello stesso Sindaco di Napoli per il Patto della Città metropolitana, da oggi in poi, non può più essere confinato soltanto su Bagnoli. Occorre compiere adesso un deciso passo in avanti nella concezione del governo del territorio, puntando alla valorizzazione di tutte le aree della provincia che possono costituire un fattore di sviluppo per la costruzione della nuova “grande” Napoli. È evidente – conclude il primo cittadino – che, in questa ottica, Afragola con la Stazione e l’area circostante si candida ad un ruolo di primo piano per il rilancio della metropoli».

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •