Di Maio teme: “Elezioni? Può esserci il voto di scambio”

di Salvatore Savino – Luigi Di Maio dopo aver a lungo richiesto un intervento di controllo sulla campagna elettorale e sulle operazioni di voto per le Politiche 2018, ha finalmente ottenuto la sua vittoria.

Il candidato Premier del M5S, con una missiva inviata all’Osce, pubblicata sul blog di Beppe Grillo organo di controllo per la sicurezza e la cooperazione in Europa, avena chiesto di monitorare le operazioni di voto e la campagna elettorale con un focus sulla situazione dei media e del tempo da loro dedicato ai vari gruppi politici.

Lo stesso Di Maio poco dopo ha annunciato:

Una buona notizia. Pare proprio che l’Osce verrà in Italia per il monitoraggio delle elezioni. Ci auspichiamo che sia così per non far piombare tutta l’Italia nella situazione della Sicilia.

Il vicepresidente della Camera ritorna proprio sulle elezioni siciliane:

Abbiamo chiesto l’intervento degli osservatori internazionali già in Sicilia ci avevano preso tutti in giro. Poi si è visto dalle inchieste quanto voto di scambio c’è stato, quante irregolarità si sono verificate sulle promesse di voto, nulla a che fare col consenso e il voto libero.

Arriva infine l’affondo decisivo:

Se ci fossero state elezioni libere in Sicilia probabilmente avremmo vinto noi.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •